Carrefour

Carrefour

Carrefour Italia, con una cifra d’affari pari a 5,26 Mld euro (2018), opera su tutto il territorio nazionale con 1.077 punti vendita suddivisi in: 49 Ipermercati Carrefour, 385 Carrefour Market (di cui 205 diretti e 180 franchising), 630 punti vendita di prossimità Carrefour Express (di cui 185 diretti e 445 franchising) e 13 Cash and Carry (Docks Market e GrossIper). Presente in 18 regioni italiane, impiega oltre 17.000 Collaboratrici e Collaboratori. A partire dal 2018, ha implementato il programma “Act for food”, lanciato a livello di Gruppo, con l’obiettivo di diventare leader mondiale nella transizione alimentare. I focus del programma sono: controllo delle filiere anche attraverso la tecnologia blockchain, maggiore accessibilità al biologico per tutti, difesa dei piccoli produttori locali, servizi efficienti e innovativi e valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche di tutto il territorio italiano. Carrefour Italia ha inoltre sviluppato, ad oggi, una gamma di prodotti a marchio con oltre 3.000 referenze, coprendo in tal modo tutte le categorie merceologiche. In un’ottica di differenziazione e di sempre maggiore attenzione alla qualità, alla convenienza e alla completezza dell’offerta, Carrefour Italia ha sviluppato alcuni servizi extra core business quali, ad esempio, 24 stazioni di carburante e 5 autolavaggi gestiti dal Gruppo.

Client

Carrefour

TEAM:

- Federico Franceschini  

- Rossella Loconsole

- Diana Rosu

- Marilisa Manicardi

- Michela Nardelli

-Enrico Aleandri

-Simone Gennuso

-Giovanni Pellegrino

 

Challenge

OBIETTIVO

 

L’obiettivo della sfida è sfruttare mezzi di comunicazione efficaci, potenziare le iniziative commerciali di base di un rivenditore di generi alimentari nazionale multiformato, con riferimento specifico ai negozi fisici (il business online non rientra in questa sfida).

 

PROBLEMA

 

Nello scenario italiano di Grocery Modern Trade, il principale mezzo di comunicazione per iniziative commerciali è sempre stato il classico volantino di carta (il cosiddetto “volantino”). Quindi, sembrerebbe che il mercato attuale non sia così diverso dagli anni ’80 e sembra piuttosto strano (senza alcun riferimento alla comunicazione di posizionamento del marchio, che sfrutta altri media come TV, digitale, PR e così via).

 

Il “naso” dei venditori prevale ancora: “abbiamo davvero bisogno di un volantino forte! Non possiamo aumentare le vendite senza di essa ”. Nonostante ciò, nessuna ricerca solida o evidenza scientifica è effettivamente disponibile per validare questa pratica. Pertanto, per diversi anni i dipartimenti di marketing dei rivenditori si sono chiesti se l’efficacia e le prestazioni di questi media “vecchia scuola” siano ancora valide per sostenere il commercio.

 

Oltre a ciò, la parte del budget di marketing dedicata ai volantini di carta è enorme (quasi il 50%) e sappiamo tutti che l’uso massiccio della carta non è così amichevole per la RSI.

 

APPROFONDIMENTI

 

  1. a) La recente crisi di Covid-19 ha costretto tutti i rivenditori di generi alimentari a interrompere la stampa e la distribuzione di volantini di carta, per ovvie ragioni pragmatiche: 1) nessuna libertà dei consumatori di frequentare i supermercati con abitudini usuali (frequenza, prossimità e accesso al negozio erano stati imposto da regole e paura del virus), 2) nessun vantaggio commerciale nella comunicazione delle promozioni. Ma … lo spettacolo ha continuato.

 

  1. b) Altri mezzi di comunicazione sono stati utilizzati durante la crisi (radio, TV e principalmente risorse digitali).

 

  1. c) La relazione “Magazzini fisici – Supporti fisici (volantini di carta)” non sembra più vera, o almeno non l’unica possibile o la più efficiente.

 

  1. d) E le abitudini dei consumatori italiani dopo la crisi di Covid? Non saranno mai più gli stessi …

 

Preferenze privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.