Amplifon

Amplifon

La challenge di Amplifon è stata lanciata il 26 ottobre, e consisteva nel creare una strategia di  mercato che permettesse di sensibilizzare il problema dell’udito in una fascia di età compresa tra i  30-70 anni. 

Ci sono state fornite dal management di Amplifon, diverse informazioni sui nuovi dispositivi  proposti, sulle loro funzionalità innovative ed alcuni elementi che gli permettono di avere un  vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti (principalmente internazionali).

Dopo circa due settimane di lavoro, il 17 novembre è stato inviato l’output sulla piattaforma  Duing, che consisteva in un PPT con il quale abbiamo cercato di proporre alcuni tipi di pubblicità  o post da pubblicare sui principali social o in televisione, ed alcune strategie per raggiungere un  target più giovane rispetto a quello canonico (es. eventi o creazione di community).

Client

Amplifon

Date

26 Ottobre- 17 Novembre

TEAM:

- Federico Franceschini  

- Tommaso Guglielmetti 

- Alissa Prodi (uscita dal gruppo a metà progetto) 

- Giulia Masiero 

- Simone Gennuso

Challenge & Solution

I consumatori sono in un periodo di trasformazione, il target è abbastanza peculiare, si aggira dai 65 anni in  su, nonostante i primi sintomi di sordità si manifestino intorno ai 55 anni. La motivazione di questa  differenza sono le barriere: l’accettazione, il servizio viene visto come un sintomo di vecchiaia; mancano  informazioni sulle reali potenzialità del prodotto, che tipo di prodotto si ha a disposizione, che performance  garantiscono e se possono adattarsi al proprio stile di vita; il prezzo è un limite comune.  

L’apparecchio acustico è un Medical Device, fornito tramite un presidio medico, ha un alto valore aggiunto  perché è un servizio fornito da un audioprotesista, una persona qualificata in problemi uditivi. 

Il prodotto ha una tecnologia più sviluppata delle Airpods. 

Obiettivo di massimizzare la value proposition di Amplifon tramite la combinazione di performance del  prodotto e dell’audioprotesista. 

Il consumatore attuale tende ad acquistare un solo prodotto Amplifon durante la sua vita, perché è già in  età avanzata e non ha tempo di acquistarne un altro. 

Obiettivo di favorire il re-acquisto, abbassando l’età media del consumatore. 

Il target attuale è un tradizionalista, principalmente utilizza la TV, ma grazie alla digitalizzazione si sta  aggiornando. 

Importante il SEO e il SEM, Native Marketing, Facebook Ads per trasmettere più informazioni possibili  riguardanti il prodotto e la sua performance. 

Oltre questi mezzi di comunicazioni bisogna tener conto dei consumatori “senior” (i vecchi, ndr), ancora legati alle lettere a casa. 

C’è una scarsa conoscenza del settore e, avendo Amplifon una grossa fetta di mercato, bisogna aumentarla. 

Le persone fanno un solo test dell’udito, appena nati, e successivamente quando i sintomi di sordità si  fanno seri. L’udito è un senso sottovalutato perché controlliamo periodicamente la vista. 

Sono importanti le raccomandazioni della gente con esperienza acquisita utilizzando il servizio/prodotto. 

C’è poca conoscenza e interesse da parte degli otorini nei confronti di Amplifon perché indirizzano la  perdita dell’udito verso l’ambito chirurgico. 

Importantissimo il periodo di prova per far prendere confidenza con il prodotto. Dopo la prova la persona è  portata a mantenere quella performance, tramite controlli periodici. 

Le esigenze uditive variano di persona in persona, da età in età. 

L’alta tecnologia del prodotto è adatta ai giovani, per questo bisogna abbassare il target. 

Il Software dei prodotti permette di offrire servizi a valore aggiunto quali rispondere al telefono tramite  l’apparecchio, collegare il prodotto alla Smart TV, Alexa, in generale a tutto il mondo della domotica. Anche  il campanello del portone di casa può essere collegato all’apparecchio. 

Queste features sono sconosciute 

Altri servizi a valore aggiunto sono la rapidità con la quale ricevere assistenza. Se si riscontrano  malfunzionamenti tramite remoto si può contattare un operatore che in tempo reale sistema il problema,  quindi non si deve per forza andare in un punto vendita. 

Importante la massimizzazione dell’uso dell’app Amplifon.

Grazie all’ecosistema digitale si cercherà di raccogliere sempre più informazioni sui clienti, per essere  sempre pronti a soddisfare le loro esigenze. 

Esistono apparecchi falsi, denominati amplificatori uditivi, che avendo un basso prezzo deviano le persone  all’acquisto di questi, ma sono solo un aiuto temporaneo perché peggiorano i problemi uditivi. 

Gli apparecchi acustici Amplifon sono apparecchi medici certificati con un software sofisticato apposito. 

Esiste la possibilità di ricevere un Voucher da parte dello Stato, un aiuto che permette alla gente con basso  reddito di accedere ai servizi Amplifon. 

Amplifon collabora con i medici per aggiornarli ed essere aggiornati sui problemi uditivi. 

OUTPUT DEL PROGETTO 

Mandare il progetto in formato Power Point, Excel per pricing, calcolo del life costumer value. L’idea deve essere ben congegnata per essere sviluppata, sono accettati qualsiasi consigli. Bisogna essere guidati dalla generazione di valore ed essere molto stringenti sulle varie P del Marketing. Concentrarsi sul target strategico. 

Target geografico: va bene l’Italia ma essendo Amplifon un’impresa a livello globale, l’ideale sarebbe  rendere il progetto internazionale.

Preferenze privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.