L’evoluzione del cinema

Il cinema: 
ciò che era e come sta cambiando

“Ci vediamo un film?” 

Dalle sale del cinema alla tv, dai DVD noleggiati ai moderni servizi di streaming che tutti conosciamo, questa frase ha assunto tanti significati diversi negli anni. 

Ad oggi, le nuove generazioni hanno totalmente cambiato il modo di concepire il cinema e la sua fruizione. Ancora una volta, il mondo digitale è riuscito a sconvolgere gli equilibri tradizionali, entrando a gamba tesa nel settore cinematografico.

Pillole di storia

Il cinema nasce alla fine del XIX secolo, ma la cinematografia intesa come proiezione di immagini in movimento ha numerosi predecessori, riconducibili al mondo antico. Infatti, in Oriente esisteva la rappresentazione delle Ombre cinesi, mentre nel continente Europeo i primi studi ottici sulle proiezioni tramiti lenti risalgono al 1490, con la camera oscura leonardiana.

Questo è il concetto di cinema a noi molto lontano, più vicino è quello che vedeva i nostri genitori andare al cinema per guardare ed emozionarsi con le ultime pellicole ma tutto è in cambiamento. O più vicino ancora è la possibilità introdotta da Sky di poter scegliere quali film guardare e quando guardarli, senza doversi muovere da casa. In contemporanea, per chi non voleva sottoscrivere un abbonamento, il videonoleggio offriva la possibilità di portare a casa un buon film da guardare entro un tempo determinato. Più tardi, i film erano visibili in DVD e Blu-Ray fino ad arrivare a film in 3D.

 

Lo scenario di oggi

Altra dimostrazione del cambiamento è, ancora una volta,  il nostro nuovo modo di pensare alla cinematografia, abbiamo migliaia di film a portata di click grazie a piattaforme digitali come Netflix, Infinity, Disney+… Ma vediamo cosa ha portato a questa rivoluzione! 

Per molto tempo, più di un secolo, l’arte del cinema si è basata sulla pellicola, un nastro perforato che permetteva di riprodurre immagini in serie, che creano movimento. Ma come il cinema (contenuti, colori…), si è evoluto anche il modo in cui i contenuti vengono riprodotti ed a oggi si può affermare che la scena cinematografica sia dominata dal mondo del digitale.

 

La nascita delle piattaforme digitali

Il 2020 è stato l’anno dei cambiamenti e delle nuove esperienze, ad anche il settore dell’ Entertainment & Media, che nel 2019 aveva vissuto performance eccellenti, ha dovuto adattarsi al nuovo stile di vita dettato dalla pandemia. Infatti, dati cinema e teatri chiusi, era inevitabile che si affermassero nuovi canali alternativi a quelli tradizionali come le piattaforme per lo streaming e servizi on demand da fruire a pagamento o con sottoscrizione di un abbonamento.

La personalizzazione

Inoltre, la tendenza che si è affermata recentemente è dettata dall’esigenza di “ personalizzare” la visione dei contenuti, i film e le serie tv sono, ormai, a portata di mano, negli smartphone e nei tablet, e li portiamo con noi in qualsiasi situazione, possiamo scegliere sempre quello che ci piace di più, indotti anche dalle copertine diverse create su misure secondo le passione per ogni utente, come quelle create da Netflix.

 

Meglio lo streaming o la sala?

Molto spesso l’innovazione tecnologica provoca dei mutamenti, che si trascina dietro dubbi e incertezze ed anche in questo caso ci si pone la fatidica domanda: “Lo streaming online sta distruggendo o cambiando il settore del cinema?”

Gran parte delle incertezze derivano dal concetto di cinematografia che vede un film propriamente inteso così solo se trasmesso in sala ma in realtà, le due esperienze (Streaming e Sala) non sono altro che due facce della stessa medaglia. Infatti le due realtà, in alcuni casi, sono entrate in una solida simbiosi con cospicui ricavi sia per i botteghini che per le piattaforme online come nel caso dei film prodotti dalle piattaforme e distribuiti nelle sale.

Diversità di esperienze 

La vera differenza tra il mondo dello streaming e le sale si riscontra nell’esperienza che lo spettatore vive e preferisce. Da una parte, infatti, la sala del cinema o del teatro è un luogo in cui ci si immerge del tutto nelle storie delle pellicole, lasciando alle spalle la vita di sempre e provando emozioni che rimangono racchiuse in quel momento fino a quando le luci si accendono e compare sullo schermo “The End”. 

Dall’altra, le piattaforme streaming, sono delle realtà più comode: puoi stare in pigiama sul divano e guardarti il tuo film, provando emozioni solo tue. Soluzione comoda, ad esempio, per chi ha dei bambini o per chi vive troppo lontano dai multisala e senza questo servizio digitale non avrebbe accesso al mondo del cinema. Oltre ciò i servizi come Netflix hanno permesso a tutti di fruire di un’ampia scelta cinematografica, dando filo da torcere alla pirateria.

Che tu sia appassionato o meno al mondo del cinema, tutti le sue trasformazione hanno portato a migliorie e chissà se anche questa rivoluzione possa aprire le porte ad un nuovo modo di appassionarsi a quest’arte, da sempre presente nelle nostre vite. 

Se ti interessano tematiche come questa, o non vuoi perderti le prossime novità, non ti resta altro che unirti alla nostra community e visitare il nostro Blog e le nostre pagine Social! 

 

A cura di Redazione
Testo: Beatrice Di Stefano 
Revisione:  Isabella Marcosano
Grafiche: Filippo Borsieri

 

Preferenze privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.